Home   Aiuta la Marina Romoli Onlus   L’Associazione Marina Romoli Onlus (MROA) continua a supportare la collaborazione tra due prestigiose Università Statunitensi

L’Associazione Marina Romoli Onlus (MROA) continua a supportare la collaborazione tra due prestigiose Università Statunitensi

Nel 2017 l’Associazione Marina Romoli Onlus (MROA) ha sponsorizzato un progetto di ricerca frutto della collaborazione di 2 importanti Università Americane, la Case Western Reserve University (CWRU) e l’Ohio State University (OSU). Il contributo totale versato dalla Onlus è stato di $ 50.000 ($ 25.000 a CWRU e $ 25.000 a OSU).
Dopo aver esaminato i risultati preliminari della prima parte del progetto completata nel 2017, il consiglio della MROA ha deciso di dare un altro contributo di $ 50.000 ($ 25.000 a CWRU e $ 25.000 a OSU) per sostenere la continuazione del progetto di ricerca che nella parte conclusiva porterà a testare l’approccio su un modello di lesioni croniche del midollo spinale.

Il titolo del progetto è: “Promuovere la riorganizzazione funzionale nel midollo spinale danneggiato utilizzando una strategia combinatoria per massimizzare il recupero” La ricerca sarà supervisionata dal Prof. Jerry Silver, ricercatore principale per CWRU e dal Dr. Andrea Tedeschi per OSU. Questo progetto di ricerca, in caso di successo, ci porterà molto più vicino alla ricerca di terapie per invertire la lesione acuta e cronica del midollo spinale .

“È un onore per la MROA continuare a sponsorizzare una collaborazione tra queste due prestigiose università statunitensi e auguriamo buona fortuna sia al Prof. Silver che al Dr. Tedeschi!” commenta Marina Romoli – Presidente di MROA.

L’Associazione Marina Romoli Onlus vuole ringraziare tutti i sostenitori, in particolare l’associazione “RIIM” che con la sua generosa donazione ci ha permesso di finanziare metà del contributo” ricorda Loredana Longo – Vice Presidente di MROA.

Per maggiori dettagli vi invitiamo a consultare il nostro sito nella sezione dedicata ai progetti di ricerca da noi finanziati grazie al vostro sostegno.

 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *