Marina

L’ Associazione Marina Romoli Onlus nasce nel 2011 in seguito all’incidente stradale che ha stravolto la vita della promettente ciclista Marina Romoli rendendola paraplegica. Gli scopi di questa associazione sono di promuovere e finanziare la ricerca scientifica volta a trovare una cura per la paralisi causata da lesioni croniche del midollo spinale e di aiutare economicamente giovani atleti che si trovino in condizioni fortemente invalidanti a causa di incidenti stradali o gravi infortuni intervenuti durante lo svolgimento dell’attività sportiva, con particolare riguardo verso atleti rimasti paralizzati a causa di lesioni al midollo spinale. L’associazione si pone inoltre come ulteriore scopo, la promozione di eventi finalizzati alla sensibilizzazione verso le tematiche della sicurezza con particolare riferimento alle regole a cui attenersi nello svolgimento delle competizioni sportive sia negli impianti che ospitano le manifestazioni, sia sulla strada nel rispetto dell’art. 9 del c.d.s. Per raggiungere i propri obiettivi la Marina Romoli Onlus partecipa e/o contribuisce ad organizzare eventi a scopo benefico annoverando tra i suoi testimonial grandi campioni dello sport, in particolare del ciclismo e del motociclismo. Supporta anche tu la Marina Romoli Onlus perché come a Marina piace ricordare: «Se uno sogna da solo rimane solo un sogno, ma se molti sognano insieme è l’inizio di una nuova realtà. TOGETHER, WE CAN DO IT».


Un’atleta lo è per sempre

Vi ricordate la piccola Eva? Grazie al vostro sostegno e alla sua tenacia sta continuando a fare progressi e a renderci super orgogliosi di lei.   Eva è una giovane ginnasta che all’età di 6 anni è incappata in una lesione spinale. Mentre si allenava in palestra è rimasta schiacciata sotto un tappetone, riportando l’infausta diagnosi di paraplegia da lesione midollare incompleta D8 – L1.
Leggi tutto

Complimenti dottoressa

La nostra Marina Romoli festeggia un’altra vittoria. La presidente della Marina Romoli Onlus si è laureata oggi con il massimo dei voti in Neuroscienze cognitive e riabilitazione neuropsicologica presso il campus di Cesena dell’Università di Bologna con la tesi Long-term effects of mild traumatic brain injuries in athletes to oculomotor performances, visual perception and visual motor skills. Marina, studentessa modello, si è concentrata su un tema molto interessante e, troppo
Leggi tutto

W la ricerca

Il 2020 è stato un anno difficile, anche per le associazioni come la nostra che vivono di eventi sportivi, ma ha fatto capire a tutto il mondo quanto è importante sostenere la ricerca scientifica per garantire la salute e il benessere dell’umanità. Anche se il coronavirus ostacolerà la nostra attività sul campo e ci imporrà ancora per un po’ a mantenere le distanze, la
Leggi tutto